• JÉRÔME THOMAS e MALTE PETER “Le Cirque de Malte et Jérôme”



    Festival Internazionale Sul Filo del Circo
  • JÉRÔME THOMAS e MALTE PETER “Le Cirque de Malte et Jérôme”



    Festival Internazionale Sul Filo del Circo

JÉRÔME THOMAS e MALTE PETER “Le Cirque de Malte et Jérôme”

23 LUGLIO | h. 21.30

JÉRÔME THOMAS (Francia) - Untitled#Grugliasco - MALTE PETER (Germania) - L’Homme en bois


Chapiteau Vertigo - Parco Culturale Le Serre – Via Tiziano Lanza, 31 Grugliasco
Durata 50 min // Ingresso 12€ - Ridotto 10€

E’ tradizione del Festival Sul Filo del Circo ospitare dei maestri internazionali del Circo Contemporaneo e dello spettacolo popolare affidando loro una carta bianca, un’occasione per ripercorrere il proprio repertorio e proporre un best of della propria produzione artistica. Negli ultimi anni il Festival ha ospitato Bustric, Jigalov, Avner, David Larible e nel 2014 Leo Bassi, che oltre a curare la regia dello spettacolo degli allievi della Scuola di Cirko Vertigo è andato in scena con un lavoro antologico della propria sterminata carriera. Quest’anno il Festival ha deciso di ospitare, nella duplice veste di regista dei giovani artisti e interprete della propria produzione, Jérôme Thomas che andrà in scena con una forma breve intitolata Untitled#Grugliasco.

Jérôme Thomas, padre della giocoleria contemporanea europea, artista eclettico, danzatore, regista e coreografo, inizia la sua carriera nel circo e nel cabaret, vincendo una medaglia di bronzo al festival Mondiale del Cirque de Demain nel 1984. Inizia negli anni 90 a sviluppare un proprio linguaggio di giocoleria, ispirandosi alla danza contemporanea e creando “la giocoleria cubica”, una pratica che intreccia e alterna i movimenti degli oggetti ai movimenti del corso, dando vita ad un mélange unico di giocoleria e danza. Jérôme Thomas è creatore di più di 16 spettacoli a partire dal 1988.

Malte Peter, giovane giocoliere di nazionalità tedesca porterà in scena L’Homme en bois, una pièce di manipolazione e giocoleria ispirata alla «danse des Bâtons» di Oskar Schlemmer. Nel 1927 Oskar Schlemmer ha compiuto una ricerca sulla visualizzazione dei movimenti corporei studiando un danzatore che si muoveva tenendo dodici bastoni attaccati al corpo.