• CIRKO VERTIGO in Mardigrà



    Festival Internazionale Sul Filo del Circo
  • CIRKO VERTIGO in Mardigrà



    Festival Internazionale Sul Filo del Circo
  • CIRKO VERTIGO in Mardigrà



    Festival Internazionale Sul Filo del Circo

CIRKO VERTIGO (Cast Internazionale) in “Mardigrà”

19/20 LUGLIO | h. 21.30

Fronzoli, libagioni, fantasie di maschere e gioiosa eccitazione


Teatro Le Serre - Parco Culturale Le Serre – Via Tiziano Lanza, 31 Grugliasco
Durata 70 min // Ingresso 12€ - Ridotto 10€

Mardigrà è la nuova creazione di Cirko Vertigo messa in scena da Onofrio Colucci, considerato uno dei migliori clown del panorama internazionale, allievo di Anton Adassinski e Slava Polunin.

Il titolo dello spettacolo è ovviamente una traslitterazione. Con il termine Mardi Gras si indica in francese quello che in italiano viene chiamato Martedì Grasso o in inglese Fat Tuesday, la giornata di festa in cui culmina il periodo di Carnevale prima del Mercoledì delle Ceneri.

L'espressione inglese "Let it All Out" (Sfogati!) è diventata con il tempo il motto delle celebrazioni del Carnevale a New Orleans in Lousiana (USA), dove la cultura coloniale francese, spagnola, inglese protestante, quella africana degli schiavi e caraibica proveniente da Cuba, Haiti e Trinidad hanno col tempo creato un sincretismo caotico senza pari generando agglomerati che hanno, a buon diritto, sancito una propria identità come quella Creola e Cajun.

“Per me il circo e il carnevale hanno molto in comune – spiega il regista Onofrio Colucci - non tanto per la stravaganza che lo caratterizza bensì per il fatto di essere forme di espressione altamente popolari. Come lo descrive Leo Bassi, uno dei più grandi clown e giocolieri nato in un Vaudeville da una famiglia circense, il circo è uno spettacolo nato dal popolo per il popolo. Personalmente – prosegue Colucci - lo intendo come una manifestazione di straordinarietà che riporta a una dimensione più alta le possibilità dell'essere umano distaccandolo dalla quotidianità che tende a livellare il tutto. Si va al circo per sorprendersi, per lasciarsi ispirare dal sogno, dalla fantasia che non ha limiti, così come gli artisti del circo sono costantemente a confronto con quei limiti per frantumarli in un boato di entusiasmo del pubblico”.
Durante le parate di New Orleans si assiste ad un mix inimitabile di riti, fronzoli, libagioni, fantasie di maschere e gioiosa eccitazione fino a quando l'anima collettiva del popolo non sorge nella giornata di Mardi Gras per riaffermare il suo tremendo appetito per il piacere di vivere.

In tal senso lo spettacolo "Mardigrá... Ledilolá" si ispira liberamente non tanto alle irripetibili immagini del carnevale di New Orleans o di qualsiasi altro carnevale nel mondo, ma cerca di incarnarne lo spirito in un coro di giubilo e straordinari talenti che sembrano ripetere in pieno stile Cajun "Let the good time roll!"

Onofrio Colucci, che nell’ormai classico Slava’s Snowshow impersona proprio Slava, il clown giallo, personaggio ironico e commovente, meditabondo, gentile e poetico, ha maturato esperienze nelle principali produzioni del Cirque du Soleil, negli ultimi anni ha lavorato per ampliare il proprio campo di azione a regia, direzione artistica e organizzazione di eventi di grande rilievo, pur rimanendo legato al palcoscenico nella sua natura primaria di performer, raccogliendo sempre unanimi ed entusiastici successi di pubblico e di critica.

In Mardigrà Colucci è in scena al fianco di un cast internazionale di diciotto artisti di circo contemporaneo provenienti da Italia, Spagna, Cile, Argentina, Messico, Colombia, Brasile, Grecia.

Onofrio Colucci, nato a Martina Franca, è un clown e attore dal talento straordinario, ha studiato teatro con artisti internazionali del calibro di Slava Polunin e Anton Adassinski. Enfant prodige del Nouveau Cirque, è considerato uno dei migliori clown nel panorama internazionale. Nel 2007 ha ricevuto il prestigioso premio Lunas del Auditorio come interprete principale dello spettacolo Slava’s Snowshow all’Auditorio Nacional di Mexico City, che aveva premiato, nelle edizioni precedenti Alegria del Cirque du Soleil e Disney On Ice. Dal 2004, Colucci ha lavorato per due anni in esclusiva con il “Cirque Du Soleil”, il più importante circo del mondo, dove si è esibito come guest-star nello spettacolo “O”, creato e diretto da Franco Dragone al Bellagio Theatre di Las Vegas (USA). Con il Cirque Du Soleil ha fatto parte del team creativo e interpretato gli spettacoli Zaia (Macao, 2008-2009) e Zed (Tokyo 2009-2010).

Regia di Onofrio Colucci
Con Sara Albini (Italia), Marta Calvo Sanchez (Spagna), Carla Carnerero (Spagna), Luca Carozza (Italia), Hada Belen Michela Celedon Moraga (Cile/Germania), Elena Damasio (Italia), Luigi Demaglie (Italia), Sofia Demicheli (Argentina/Italia), Nancy Di Marcoberardino (Italia), Rosalinda Esposito (Italia), Alice Giacomini (Italia), Alessio Martelli (Italia), Yoalzin Alejandro Pena Yanes (Messico), Rocio Belen Reyes Patricio (Argentina), Amanda Katrin Rodriguez Souza (Brasile), Michail Tomazos (Grecia). Produzione Qanat Arte e Spettacolo / Cirko Vertigo